Notizie

Bookmark and Share

Aspettando la neve ...è arrivato il vento
Tromba d'aria al Ghertele con abeti sradicati - Per sciare bisognerà attendere ancora

Aspettando la neve ...è arrivato il vento
 | Sull'Altopiano, nella notte tra venerdì e sabato, invece dell'attesissima neve è arrivato il vento. Raffiche così forti da creare alcuni problemi, sino al formarsi di una tromba d'aria che ha sradicato decine di abeti, distruggendo un'ampia porzione di bosco.

Il tornado si è abbattuto nelle ore successive alla mezzanotte, in una zona vicina alla località Ghèrtele, nel comune di Roana, sulla strada che collega l'altopiano di Asiago 7 Comuni con il Trentino, con molti tronchi di abete e di larice caduti sulla carreggiata, che hanno impedito di fatto il passaggio dei veicoli.

La strada è rimasta chiusa per circa due ore per consentire il lavoro di sgombero alle diverse squadre di Vigili del Fuoco intervenute da Asiago e da Schio che hanno rimosso gli alberi sradicati dalla furia del vento. Le dimensioni della parte di bosco andata distrutta è calcolabile in circa 15 mila metri quadrati.

Nei centri abitati dell'Altopiano il vento si è fatto sentire dalla popolazione per molte ore durante la notte, rovesciando e trascinando alcuni oggetti per le strade e nei cortili, provocando pericolosi ondeggiamenti degli alberi, fortunatamente con poche conseguenze, se si esclude la caduta di un albero a Canove di Roana che a sua volta ha trascinato a terra un traliccio dell'alta tensione, provocando un black out dell'energia elettrica, tempestivamente riattivata dagli operai.

Segnalazioni di alberi e di grossi rami spezzati dal vento sono giunte anche da Asiago, Gallio e Lusiana. Il Corpo Forestale dello Stato e gli operai hanno lavorato a lungo nella mattinata per rimuovere i tronchi e riportare la situazione alla normalità. Non sarebbero stati registrati danni alle cose.

Dopo aver perso alcune decorazioni a causa del vento, l'albero di Natale della piazza di Asiago è stato controllato dai tecnici per escludere ogni possibile rischio di caduta, constatando la sua condizione di assoluta stabilità.

Sul fronte della neve, già dalla giornata di venerdì la temperatura troppo alta non ha favorito la sua formazione alle quote più basse, trasformandola in pioggia. Le piste per la discesa e il fondo in quota si sono imbiancate, ma in pochi casi la neve si è rivelata sufficiente per la preparazione delle piste.

Qualche centimentro di neve in più sulla Piana di Marcésina ha formato una coltre uniforme, subito resa inutile da una successiva pioggia. Diversamente, al Centro Fondo Campomulo di Gallio gli operatori sono riusciti a preparare alcuni tratti di pista sciabile per i fondisti.

L'abbassarsi delle temperature ha indotto i gestori delle sciovie del Kaberlaba a provvedere all'innevamento artificiale mediante gli appositi cannoni sparaneve, cercando così di preparare alcune piste per la settimana di Natale.

Dalla conca altopianese si possono osservare le Melette di Gallio imbiancate e su Internet la webcam di Monte Verena mostra la zona di partenza degli impianti di risalita completamente innevata. Ma sembra che il vero avvio della stagione sciistica debba essere ancora prorogato di qualche giorno.

Staff Asiago7Comuni.it





Eventi

Webcam

Webcam Altopiano di Asiago 7 Comuni

Centri fondo

I centri fondo di Asiago 7 Comuni

Comprensori sciistici

I comprensori sciistici di Asiago 7 Comuni

Le malghe
Alpeggi e pascoli
Le malghe nell'altopiano di Asiago 7 Comuni

Raccolta funghi
Specie e normative
I funghi, i permessi di raccolta, e la normativa nell'altopiano di Asiago 7 Comuni

Racconti storici
di Giancarlo Bortoli
Giancarlo Bortoli

La Rogazione
Il giro del mondo
La Grande Rogazione

Asiago7Comuni TV






Seguici su YouTube

Seguici su Twitter


L'altopiano di Asiago 7 Comuni: Asiago, Canove, Camporovere, Cesuna, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Mezzaselva, Roana, Rotzo, Sasso, Stoccareddo, Tresché Conca
LE ATTIVITÀ COMMERCIALI E I SERVIZI PER TURISTI E RESIDENTI IN COLLABORAZIONE CON

Asiago Dove