Notizie

Bookmark and Share

Una cabinovia tra la Val di Sella e Cima Larici?
Borgo Valsugana presenta un progetto per collegare Arte Sella con l'Altopiano di Asiago

Una cabinovia tra la Val di Sella e Cima Larici?
 | Una cabinovia che colleghi la Val di Sella all'Altipiano dei Sette Comuni, in terra vicentina. Pazzia? Provocazione? Niente affatto. Il sindaco di Borgo Valsugana Fabio Dalledonne e l'assessore Rinaldo Stroppa ci credono e ieri hanno presentato una brochure di 41 pagine in Comunità di Valle.

A breve sarà pronto anche lo studio di fattibilità. Un progetto per riqualificare e valorizzare luoghi e segni storici della Prima Guerra Mondiale, a rendere fruibile un territorio ancora poco conosciuto, a sviluppare l'attività turistica estiva e invernale, attraverso un agevole e veloce collegamento d'accesso all'area.

Del collegamento funiviario se ne parla, più o meno scherzosamente, da tempo, ma ora il Comune fa sul serio. A rilanciare l'idea il fatto che nel 2014 si celebrano i 100 anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Sono già molte le iniziative in programma in vari centri, e Borgo non vuole essere da meno. Anzi. Dallo scorso dicembre si sono intensificati i contatti tra l'amministrazione e una cordata di imprenditori veneti che fanno capo ad Alessandro Bregolato, presidente dell'associazione Cima Larici che gestisce alcuni impianti di risalita. Ne è al corrente anche l'assessore al turismo della Regione Veneto, Mario Finozzi.

Un'operazione pubblico-privata che prevede la realizzazione di una cabinovia di circa 1,2 chilometri per 800 metri di "salto", dalla Val di Sella a Cima Larici, in Val Formica, sull'Altipiano di Asiago. Per coprire i costi, molto elevati, si punta anche a Bruxelles, vista la valenza europea dei luoghi e della loro storia. Già, perché queste montagne rappresentavano il fronte meridionale dove morirono migliaia di soldati.

A Campo Gallina, ricorda l'assessore Stroppa, c'era una cittadina militare austriaca con 25mila persone, una chiesa e addirittura il cinema mentre sulla Lanzola combatté, e morì, un battaglione da Bludenz. «Partiamo dalla constatazione che una importante porzione del territorio comunale, teatro di importanti fatti militari, è quasi sconosciuta, non è frequentata, né fruita - spiega Dalledonne -. La cabinovia va vista come un mezzo di trasporto per arrivarci velocemente, in pochi minuti, oltre che un modo per valorizzare i luoghi».

Il sindaco lo definisce un «balcone sulla memoria», un collegamento strategico tra Trentino e Veneto che permetterebbe di rilanciare turismo ed economia, e quindi l'occupazione, con il recupero dei sentieri, la realizzazione di percorsi per trekking, mountain bike e ciaspole.

«In 60mila visitano la Val di Sella e Arte Sella, ma non vanno più su. In questo modo potrebbero riaprire anche strutture turistiche ora chiuse - conclude il sindaco -. So che si tratta di un grande sogno ma bisogna trovare alternative alla crisi industriale. Noi ci stiamo muovendo, non dormiamo».



(Marika Caumo - Trentino/CorriereAlpi)





Eventi

Webcam

Webcam Altopiano di Asiago 7 Comuni

Centri fondo

I centri fondo di Asiago 7 Comuni

Comprensori sciistici

I comprensori sciistici di Asiago 7 Comuni

Le malghe
Alpeggi e pascoli
Le malghe nell'altopiano di Asiago 7 Comuni

Raccolta funghi
Specie e normative
I funghi, i permessi di raccolta, e la normativa nell'altopiano di Asiago 7 Comuni

Racconti storici
di Giancarlo Bortoli
Giancarlo Bortoli

La Rogazione
Il giro del mondo
La Grande Rogazione

Asiago7Comuni TV






Seguici su YouTube

Seguici su Twitter


L'altopiano di Asiago 7 Comuni: Asiago, Canove, Camporovere, Cesuna, Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Mezzaselva, Roana, Rotzo, Sasso, Stoccareddo, Tresché Conca
LE ATTIVITÀ COMMERCIALI E I SERVIZI PER TURISTI E RESIDENTI IN COLLABORAZIONE CON

Asiago Dove